Un fossile chiamato carcere

Anno/Year 1993
120 pagine/pages
illustrato/illustrated
17x24 cm.
ISBN
8.26




Condividi la scheda di questo libro







Giovanni Michelucci

Un fossile chiamato carcere

Scritti sul carcere a cura di Corrado Marcetti e Nicola Solimano 

Il volume è una raccolta di scritti che Michelucci dedicò al carcere dal 1974 in poi, da quando cioè il suo impegno su questo problema cominciò a concretizzarsi nella volontà di dar vita alla Fondazione che porta il suo nome. Proprio in quel periodo il carcere di Firenze era stato spostato dal centro, cioè dalle Murate, alla periferia, cioè a Sollicciano, così che il vecchio complesso diventò un vero e proprio “fossile”, mentre il nuovo soffrì fin dalla sua apertura dell’estraneità rispetto ad un’area già gravata da tanti problemi.