Francesca da Rimini

Anno/Year 2021
290 pagine/pages
32 illustrazioni/illustrations.
15x21 cm.
ISBN 9788833841106
19.50

Utilizzando il codice sconto 2021 potrai usufruire di uno sconto del 5% su tutte le pubblicazioni. Per ordini superiori a 20,00 spedizione gratuita.





Condividi la scheda di questo libro



Charles Yriarte

Francesca da Rimini
nella leggenda e nella storia con fregi e disegni inediti di Ingres e di Ary Scheffer

Ristampa anastatica dall’originale francese
con traduzione, note e appendice iconografica
a cura di Moreno Neri


Benché datato 1883, Françoise da Rimini dans la légende et dans l’histoire getta una luce per nulla affievolita sul controverso fatto al centro del celebre episodio del V Canto dell’Inferno della Divina Commedia. I risultati dell’approfondita indagine a tutto campo condotta da Charles Yriarte sono tutti confermati anche dagli studi recenti. 
La ristampa anastatica dell’opuscolo rende merito all’arte tipografica francese dell’ultimo quarto del XIX secolo. Fregi, capilettera e illustrazioni con le incisioni su invenzioni di Ingres e di Ary Scheffer sono il complemento indispensabile al testo, con risultati che esulano dall’editoria ordinaria ma che sono l’esito puro e semplice di un’inedita forma d’arte: il libro-museo che abbraccia un soggetto ponendolo dinnanzi ai nostri occhi vivo come un tempo, con tutte le sue meraviglie e tutti i suoi stupori.
Alla traduzione in italiano del testo dedicato a uno dei miti tra i più intriganti, popolari, e amati, della cultura occidentale, dilagato nelle più diverse forme d’espressione artistica, seguono le sapienti e puntuali note di Moreno Neri che, partendo dal testo, illustrano le origini del mito di Francesca, gli interrogativi che pone, le sue fortune e i suoi significati ancora attuali, quali la condizione femminile e la violenza di genere, ma anche l’importanza borgesiana del libro – quanto “galeotto”! –, “forma di un sogno già sognato”.
Conclude il lavoro un’appendice iconografica ragionata.

Moreno Neri
Moreno Neri ha curato, commentato e tradotto (dall’inglese, dal francese e dal greco antico) opere sul filosofo bizantino Pletone, sul Tempio Malatestiano di Rimini e su Sigismondo Pandolfo Malatesta, uno dei patroni della rinascenza neoplatonica. Ha curato: Commento al sogno di Scipione di Macrobio (2007), Trattato delle virtù di Giorgio Gemisto Pletone (2010), Dialoghi per Massoni di Gotthold Ephraim Lessing e Johann Gottfried Herder (2014). Ha tradotto i primi tre volumi de La rivelazione di Ermete Trismegisto di André-Jean Festugière: L’astrologia e le scienze occulte (2019), Il dio cosmico (2020) e Le dottrine dell’anima (2021). Per Angelo Pontecorboli Editore ha già pubblicato In cerca di Ipazia (2016).
 






Charles Yriarte (1832-1898) fu un instancabile e genialissimo scrittore parigino, disegnatore e architetto, viaggiatore, giornalista, cronista, storico e illustre critico d’arte. Abile sia con la penna che con la matita, fu corrispondente di diversi giornali durante la guerra ispano-marocchina (1859-60), la spedizione garibaldina dei Mille (1860), poi quella dell’esercito italiano nello Stato Pontificio con il generale Cialdini. Durante la guerra franco-prussiana (1870) segu  le operazioni e la ritirata a Parigi dell’esercito delle Ardenne e, in seguito, le operazioni dell’armata di Versailles contro la Comune di Parigi. Esplor  la Bosnia, l’Erzegovina e i paesi limitrofi in preda ad agitazioni insurrezionali, da dove indirizz  i suoi reportage (1875-76). Collaboratore di un numero incalcolabile di giornali e riviste, ottenne sulla stampa parigina una grande notoriet  per i suoi ritratti di caratteristici personaggi parigini, di contemporanei e di circoli, ogni volta poi riuniti in volume. Dopo i suoi frequenti viaggi in Italia, che era divenuta per lui famigliare come un secondo paese natale, si dedic  in particolare all’arte