Futurismo e architettura

Anno/Year 2020
192 pagine/pages
illustrato/illustrated
20x20 cm.
ISBN 978-88-3384-070-3
20.00




Condividi la scheda di questo libro








Futurismo e architettura

a cura di Carlo Cresti

 

NUOVA EDIZIONE 

Noi dobbiamo inventare e rifabbricare la città futurista simile ad un immenso cantiere tumultuante, agile, mobile, dinamico in ogni sua parte, e la casa futurista simile ad una macchina gigantesca. Gli ascensori non debbono rincantucciarsi come vermi solitari nei vani delle scale; ma le scale, divenute inutili, debbono essere abolite e gli ascensori debbono inerpicarsi, come serpenti di ferro e di vetro, lungo le facciate. La casa di cemento, di vetro, di ferro senza pittura e senza scultura, ricca soltanto della bellezza congenita alle sue linee e ai suoi rilievi, straordinariamente brutta nella sua meccanica semplicità, alta e larga quanto più è necessario, e non quanto è prescritto dalla legge municipale, deve sorgere sull’orlo di un abisso tumultuante: la strada, la quale non si stenderà più come un soppedaneo a livello delle portinerie, ma si sprofonderà nella terra per parecchi piani, che accoglieranno il traffico metropolitano e saranno congiunti, per i transiti necessari, da passerelle metalliche e da velocissimi tapis roulants.
Bisogna abolire il decorativo. Bisogna risolvere il problema dell’architettura futurista non più rubacchiando da fotografie della Cina, della Persia e del Giappone, non più rimbecillendo sulle regole di Vitruvio, ma a colpi di genio, e armati di un’esperienza scientifica e tecnica. Tutto deve essere rivoluzionato. Bisogna sfruttare i tetti, utilizzare i sotterranei, diminuire l’importanza delle facciate, trapiantare i problemi del buon gusto dal campo della sagometta, del capitelluccio, del portoncino, in quello più ampio dei grandi aggruppamenti di masse, della vasta disposizione delle piante. Finiamola con l’architettura monumentale funebre commemorativa. Buttiamo all’aria monumenti, marciapiedi, porticati, gradinate, sprofondiamo le strade e le piazze, innalziamo il livello delle città.
(dal Manifesto dell’architettura futurista firmato da Antonio Sant’Elia)



Sommario
5 Carlo Cresti, Futurismo e architettura
19 Messaggio firmato da Antonio Sant’Elia
27 Manifesto dell’architettura futurista firmato da Antonio Sant’Elia
31 Antologia critica riguardante l’opera di Antonio Sant’Elia
46 Carlo Cresti, Note a margine dell’antologia critica riguardante l’opera di Antonio Sant’Elia
49 Carlo Cresti, Sulle origini del gap architettonico
91 Giovanni Bernasconi, Rilettura di Mario Chiattone
101 Carlo Cresti, Contributo per una revisione critica dell’opera di Mario Chiattone
131 Carlo Cresti, Intorno a due disegni quasi sconosciuti di Antonio Sant’Elia