Non solo inquietudine

Anno/Year 2021
64 pagine/pages
2 illustrazioni/illustrations.
12x19 cm.
ISBN 9788833841038
9.50

Utilizzando il codice sconto 2021 potrai usufruire di uno sconto del 5% su tutte le pubblicazioni. Per ordini superiori a 20,00 spedizione gratuita.





Condividi la scheda di questo libro



Anna Salmeri

Non solo inquietudine

Prefazione
di Monica Baldi


Introduzione
di Thomaz Albornoz Neves

 

Se esiste qualcosa di completo in Non solo inquietudine, libro di esordio (opera prima) di Anna Salmeri, è il sentimento. Tutto quello che gravita attorno alla sua sensibilità è pezzo, cocci di immagini, schegge. Il pensiero passa per la sua mente, senza mai essere totalmente formato.
Dalla oscura densità, dall’emozione silenziosa, le parole sorgono in flashes. E così, in istantanee, sono scritte sulla carta. Il poema è un riflesso di quella luce verbale sul fondo notturno del silenzio. Versi corti e misurati come è misurato ciò che Anna osa esprimere dinnanzi a tanto magma esistenziale. Versi che sono punte di iceberg e rimettono sempre all’oceano del non detto, ad un infinito senso ed ad una vita vissuta.
Thomaz Albornoz Neves

 

 

 






 

Anna Salmeri nata nel 1963 a Patti, in provincia di Messina, è laureata in Letteratura e Lingue Straniere alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università agli Studi di Firenze, città dove vive attualmente.
Fin da giovanissima, a soli nove anni, si trasferisce in Argentina, terra che forma intimamente il suo carattere, e, a dodici anni, ritorna in Sicilia dove frequenta le scuole medie e l’Istituto d’Arte a Messina.
Nel corso della sua vita è vissuta in città diverse dove ha alternato lavori completamente differenti, acquisendo una sensibilità particolare nel comprendere le diverse personalità che incontra.
In questi anni matura una passione per la poesia, in particolare verso gli autori di lingua spagnola e portoghese, attratta soprattutto dalla costruzione del verso poetico.
Da sempre, nel suo bagaglio personale, porta un quaderno dove si appunta frasi, sensazioni, gioie e malinconie che poi trasferisce in versi.
I suoi sentimenti si esprimono attraverso un “sentire” denso di emozioni solitarie e penetranti, avvolte da elementi naturali: il mare, la terra, il cielo.
Dal connubio tra la natura e l’amore, nelle sue varie espressioni, nascono le sue poesie che introducono immagini metaforiche accanto ai sentimenti della vita che la attraggono.