Pellegrino di pace  Scritti di Fr. Ibrahim Faltas

Anno/Year 2024
198 pagine/pages
20 illustrazioni/illustrations.
15x21 cm.
ISBN 9788833842028
18.60





Condividi la scheda di questo libro



Ibrahim Faltas

Pellegrino di pace Scritti
di Fr. Ibrahim Faltas


A cura di
Renato Burigana e Riccardo Burigana

Prefazione di Andrea Bottinelli

Pellegrino di pace, di padre Ibrahim Faltas raccoglie i suoi scritti pubblicati sulla rivista della Fondazione Giovanni Paolo II, Colloquia Mediterranea. Accanto a questi articoli sono state qui raccolte alcune sue e-mail inviate agli amici in questi anni, sui suoi numerosi viaggi in Italia e in Medioriente. Padre Faltas è un instancabile pellegrino, che, come San Francesco, incontra e dialoga con tutte le persone che incontra. Affronta le situazioni quotidiane della vita, talvolta belle, altre volte complesse e delicate, come quelle che vivono molte popolazioni del Medioriente.
I suoi articoli sono brevi, scritti con stile giornalistico, e noi abbiamo deciso di non appesantirli con note o commenti proprio per mantenere gli scritti nella loro freschezza originale.
Sono pagine che aiutano a comprendere la complessa situazione del Medioriente, a orientare il lettore che non vive quelle realtà sulle dinamiche di alcuni Paesi. Molto spazio è dedicato all’Egitto, patria di padre Faltas, così come a Israele e alla Palestina, la terra nella quale vive da protagonista dal 1992.

La Fondazione Giovanni Paolo II nasce da un pellegrinaggio, nell’agosto del 1997. Un pellegrinaggio in Terra Santa, voluto e guidato dal vescovo di Fiesole mons. Luciano Giovannetti, oggi emerito, che con oltre seicento pellegrini si recò in Terra Santa in preparazione al grande Giubileo del 2000. Durante quel pellegrinaggio, il gruppo venne fermato all’ingresso di Betlemme. Dopo lunghe trattative, tutti poterono entrare a Betlemme. Nacque un’amicizia con il giovane francescano, padre Ibrahim Faltas, già rettore della scuola di Betlemme, la più antica di tutto il Medioriente, e responsabile dello Statu Quo per la Basilica della Natività che svolse un ruolo determinante in quelle trattative. A quel pellegrinaggio partecipò anche un altro giovane francescano, padre Rodolfo Cetoloni, che viveva a Fiesole, oggi vescovo emerito di Grosseto. Al ritorno Giovannetti, Cetoloni e Faltas pensarono di continuare quel pellegrinaggio con una vicinanza «affettiva ed effettiva» alle popolazioni che vivono in Medioriente. Da allora molti progetti sono stati fatti che hanno provato ad aiutare nel loro cammino quotidiano gli uomini e le donne che vivono in quelle terre, da Israele alla Palestina, dalla Siria al Libano, dall’Iraq alla Giordania.
In queste pagine trovate alcune riflessioni scritte da padre Ibrahim Faltas, non sui progetti, ma sulla realtà di quelle popolazioni e di quelle terre, fra le più belle del mondo. Terre e popolazioni che però vivono in una situazione di guerra e di continua difficoltà. Queste pagine aiutano il lettore a comprendere la complessità della storia di quelle terre, con la fede e la libertà di un francescano, nato in Egitto, che da sempre vive nella Terra dove sono nate le tre religioni abramitiche: ebrei, cristiani e musulmani.
Questo libro raccoglie gli scritti di padre Faltas, protagonista di questa storia. Basta pensare al suo ruolo di mediatore nell’assedio della Basilica della Natività di Betlemme (2002), alle visite di Giovanni Paolo II, Benedetto XVI, Francesco in Terra Santa. Il suo rapporto con i successori di Pietro è sempre stato intenso e amicale, e qui nei suoi racconti ne trovate traccia.
Queste pagine aiutano il lettore a scoprire la bellezza della Terra mediorientale, aiutandone anche a comprenderne la complessità.


 






Ibrahim Faltas (Alessandria d’Egitto, 2 febbraio 1964) è un frate francescano.
Eletto Vicario della Custodia di Terra Santa durante il Capitolo 2022. È stato Discreto della Custodia di Terra Santa dal 2016 al 2022.
Dopo la Laurea in Filosofia, conseguita in Egitto, studia presso lo Studium Biblicum di Gerusalemme e il 28 agosto 1992 viene ordinato sacerdote nell’Ordine dei Frati Minori, nella Custodia di Terra Santa. Dal 1995 è Direttore del Collegio di Terra Santa in Betlemme e responsabile dello Statu Quo della Basilica della Natività di Betlemme.
Faltas, durante l’assedio della Basilica della Natività di Betlemme nel 2002, riuscì a trovare una mediazione, attraverso il dialogo, in quella drammatica occasione, trovò una soluzione tra le due parti in conflitto.
È autore del libro L’Assedio della Basilica della Natività, e di numerosi scritti e saggi sul tema della pace. 
Ha avuto un rapporto molto stretto con Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e papa Francesco per i quali ha organizzato, accompagnandoli le loro visite in Terra Santa.
È impegnato in molti progetti di cooperazione internazionale per la promozione dei giovani. È stato fra i fondatori della Fondazione Giovanni Paolo II.