L’autrice è nata ad Arezzo e vive da anni a Firenze. L’idea di questa raccolta nasce dal desiderio di trasmettere alla nipotina Sofia alcune schiette testimonianze di civiltà popolare toscana, ossia ricordanze del tempo in cui il vivere era di salutare semplicità, la famiglia si riuniva, l’estate sotto la pergola, l’inverno nel canto del focolare, e i giovanotti stavano a ‘veglia’ mentre le ragazze cucivano i corredi.

Tutti i libri di Gina Mori
Filastrocche, ninne nanne, stornelli, rispetti e canzoni di Toscana
fragranze poetiche d誕ltri tempi
In Toscana, e specialmente nelle campagne, si cantava. Si cantava perch la vita sembrasse pi gradevole, pi sopportabili la miseria e le pene d誕more, pi ridenti le gioie dell誕more. ...
   10.00