Carlotta Lenzi Iacomelli. Laureata in Storia dell’Arte Me-dievale e Moderna a Firenze, borsista presso la Fond. di Studi di Storia dell’Arte Roberto Longhi, ha pubblicato nu-merosi articoli su riviste specializzate (Antichità viva, Pro-porzioni...), curato schede per cataloghi (Biennale dell’An-tiquariato, Firenze, Pal. Corsini, 2003; Anna Maria Luisa de’ Medici Elettrice Palatina, Firenze, Pal. Pitti, 2006-2007; Il Fasto e la Ragione. Arte del Settecento a Firenze, 2009), edito saggi e libri collettanei sull’arte dal Quattrocento al Novecento (Il Settecento a Prato, 1999; L’Ottocento a Prato, 2000; Storia delle Arti in Toscana. Il Seicento, 2001; Storia delle Arti in Toscana. Il Settecento, 2006; Il segreto della cu-pola di Filippo Brunelleschi, 2011; Fasto privato. Quadratura e decorazione murale in palazzi e ville di famiglie fioentine, 2012). Partecipa alla redazione dell’enciclopedia storico-artistica Allgemeines Künstlerlexikon der Bildenden Künstler aller Zeiten Völker, München-Leipzig.Ha collaborato con quotidiani quali “Il Corriere della Sera”, “Il Sole 24 Ore”, “La Repubblica”, “Le Figaro”, “El Mundo” e con settimanali come “Panorama” e “L’Espresso” alla realizzazione degli allegati multimediali e in volume di collane dedicate alla storia dell’arte, ai musei, agli artisti. Ha lavorato per il Touring Club Italiano, per l’Enciclope-dia Italiana Treccani, per il Museo del Louvre e il Museo dell’Orangerie di Parigi. Suoi libri sono stati tradotti in lin-gua inglese, francese, spagnola, russa.

Tutti i libri di Carlotta Lenzi Iacomelli
Filippo Brunelleschi
Uomo del Rinascimento e la novella del Grasso Legnajuolo
Filippo Brunelleschi fu insigne architetto e cittadino di Firenze alla quale dedic il meglio di s e come uomo, come tecnico e come artista. Egli ebbe la capacit continua di svolgimento delle sue invenzioni tra le quali risulta fondamentale quella dello spazio in cui pone, in maniera simbolica, l置omo al centro della visione prospettica, fino ad arriare a determinare la reinven-zione della prosp...
   10.00  

Firenze nell丹ttocento lorenese
Salotti, amori segreti e politica
Decine e decine di personaggi europei colti e famosi, che si leggono peraltro nel testo, si affacciarono sulle rive dell但rno, ognuno con la propria storia, passione, ideali, amori, ma tutti indistintamente innamorati di Firenze se non colti dalla sindrome di Stendhal verificatasi proprio all置scita di Santa Croce: ォ... ebbi un battito del cuore, la vita per me si era inaridita, camminavo temendo ...
   16.00  

Accademie, salotti, giochi di societ e amori segreti nella Firenze del Settecento

Il libro ricostruisce il milieu sociale e culturale delle Accademie, salotti, giochi di societ e amori segreti nella Firenze del Settecento...
   12.80