Eresia catara e Chiesa romana

Anno/Year 2021
444 pagine/pages
10 illustrazioni/illustrations.
15x21 cm.
ISBN 9788833840932
€24.80

Utilizzando il codice sconto 2021 potrai usufruire di uno sconto del 5% su tutte le pubblicazioni. Per ordini superiori a € 20,00 spedizione gratuita.





Condividi la scheda di questo libro



Altre pubblicazioni di Aristide Pellegrini
Verso l'invisibile

Aristide Pellegrini

Eresia catara e Chiesa romana
Il dissenso negato - Fede, libertà di pensiero e potere

 Sono liberamente disponibili su Internet centinaia di documenti (bolle, decretali, epistole, etc.) che costituiscono il corpus giuridico e dottrinale con il quale la Chiesa di Roma nel medioevo ha promosso, sostenuto ed attuato una vera e propria campagna di sistematico sterminio degli eretici, di coloro cioè che in materia di religione professavano idee, concezioni ed opinioni differenti da quelle che la Chiesa fissava come ortodosse, uniche, immutabili.
La persecuzione è durata secoli, attraverso uno speciale tribunale ecclesiastico denominato Inquisizione, che pur sotto mutato nome e con qualche adeguamento ai tempi, tuttora esiste, così come esistono ancora quelle Norme sopra citate, che non sono mai state formalmente abrogate, ma semplicemente lasciate inapplicate.
Un notevole ostacolo alla loro lettura è che sono disperse nel mare magnum dei documenti presenti sulla Rete, e poi sono scritte in latino, lingua ormai poco praticata nelle scuole e pressochè sconosciuta alla gran parte della popolazione; in questo libro sono pazientemente raccolti e tradotti in italiano la maggior parte dei testi significativi, tutti con l’esatto rimando al sito ove sono pubblicati.
Questo libro non è né vuole essere una storia dell’eresia, e neppure una storia del catarismo, ma semplicemente costituire una prima base, certamente migliorabile, ma comunque solida, per l’avviamento allo studio del complesso problema, che presenta molti lati di grande interesse non solo in riferimento all’ormai lontana epoca in cui i fatti si sono svolti, ma anche per le notevolissime implicazioni e conseguenze che quelle vicende medioevali continuano ad esercitare sulla realtà odierna, come risulta ben presto evidente addentrandosi nella lettura.
Un libro per tutti, che consente a chiunque di avvicinarsi alla prima conoscenza di come è stata trattata nella Storia della Chiesa, e di riflesso in quella più generale dell’intera Umanità europea, la dilacerante questione relativa alla libertà di opinione, che è di fatto il tema del testo e rimane tuttora argomento attualissimo e purtroppo ancora non del tutto risolto nella civiltà contemporanea.






Aristide Pellegrini. Medico, appassionato di storia, specie se “alternativa”, e di studi esoterici; musicista dilettante, suona tromba e congeneri.
Ha pubblicato numerosi articoli sulla Rivista “L’Acacia” del R.S.I. e su “Hiram” del G.O.I.”.