Scritti di un Libero Muratore

Anno/Year
1 pagine/pages
15x21 cm.
ISBN 978-88-3384-168-7
16.00





Condividi la scheda di questo libro



Altre pubblicazioni di Riccardo Cecioni
Sotto gli auspici di Minerva

Riccardo Cecioni

Scritti di un Libero Muratore

Accettando di aderire alla Libera Muratoria ogni neofita deve essere conscio di cosa ha fatto e di cosa lo aspetta nel cammino che ha voluto affrontare, oltre alle spese comuni delle quali deve accollarsi la propria parte come qualunque altro iscritto: non sarebbe giusto che accettasse a scatola chiusa l’appartenenza a tale Istituzione iniziatica.
Con questa breve raccolta di scritti proseguo il tentativo di descrivere la Libera Muratoria e, con questo criterio, parto subito col descrivere me stesso come Libero Muratore.
Mi sento la capacità di tentare di spiegare cosa sia la Libera Muratoria e come possa divenire chi ne percorre con serietà la strada iniziatica su cui l’Istituzione ci ha avviato: cioè come vivere la Massoneria da comuni uomini e donne abituati alla ricerca e coscienti di avere un’anima curiosa del sacro.
In definitiva ho preso lo spunto dalle Tavole che, portate in Loggia, fungono da spinta al ragionamento; ugualmente ho fatto in modo che l’incitamento all’attività raziocinante mi venisse anche da quelle immagini, fatti o racconti che poco sopra ho indicato: fatti reali, di cronaca, di immagini ritornate alla memoria o di qualunque altra origine.

 






Donatella Dreoni e Riccardo Cecioni, nati e vissuti in Firenze, si sono incontrati nel ’59 per un caso fortunato e da allora non li ha separati nessuno se non un cancro ai polmoni e al cervello che, geloso della loro intimità, si è voluto portar via Donatella.
Entrambi hanno frequentato non contemporaneamente il liceo-ginnasio Dante dove hanno seguito il corso di studi classici che li ha formati e introdotti nel meraviglioso mondo del pensiero. Successivamente Donatella ha seguito corsi di studio all’Istituto Statale d’Arte di Porta Romana e alla Scuola Ortofrenica di Pistoia conseguendone i diplomi, potendo così intraprendere la carriera di professoressa in materie artistiche specializzata come insegnante di sostegno per ragazzi cerebrolesi e gravemente menomati. Riccardo ha superato l’esame di Stato e ha aperto uno Studio di Consulenza del Lavoro.
Hobbies di entrambi: osservazioni notturne con telescopio fintanto che la luminosità della città l’ha consentito, storia delle religioni, disegno e pittura a olio, musica sinfonica e leggera, nuoto subacqueo, viaggi.
Sono entrati a far parte della Libera Muratoria: Riccardo nel ’64 e Donatella nel ’69, raggiungendo l’uno il massimo e ultimo Grado e l’altra il penultimo. Si sono dedicati con passione e zelo ai cosiddetti Studi Tradizionali sia in piena autonomia che in collaborazione.