Lingegno di Darwin

Anno/Year 2020
118 pagine/pages
10,5x15,5 cm.
ISBN 978-88-3384-060-4
€9.00




Condividi la scheda di questo libro







Altre pubblicazioni di Paolo Mantegazza
Elogio della vecchiaia

Paolo Mantegazza

L’ingegno di Darwin

L’ingegno del Darwin è uno dei più completi, dei più alti e dei più complessi ch’io abbia veduto, e il contemplare e l’ammirare un grande ingegno e lo sprofondarvisi dentro, quasi si volesse sentirne ogni palpito, riscaldarsi col suo sangue, palparne vive tutte le multiformi energie, è una delle massime voluttà che siano concesse al bipede implume nel suo rapido passaggio sulla terra.
L’ingegno del Darwin è tanto complesso, è tanto incontentabile, da darci a primo colpo d’occhio le vertigini, con quel suo andare e venire e ritornare e raggirarsi ben entro al labirinto delle cose.

 

Sommario

9 Commemorazione di Carlo Darwin celebrata nel Regio Istituto di Studi Superiori in Firenze

45 Carlo Darwin e il suo ultimo libro






Paolo Mantegazza 1831-1910. è stato un fisiologo, antropologo, patriota e scrittore italiano. Figlio di Laura Solera Mantegazza, partecipò, sedicenne, insieme alla madre, alle Cinque giornate di Milano.
Si laureò a 23 anni in Medicina e Chirurgia all’Istituto Lombardo di Pavia.
Fu uno dei divulgatori delle teorie darwiniane in Italia. Le sue ricerche contribuirono all’affermazione dell’antropologia intesa come “storia naturale dell’uomo”. Fu deputato dal 1865 al 1876 e senatore dal 16 novembre 1876 sotto il Regno d’Italia.
Medico fisiologo e neurologo, antropologo darwiniano, Paolo Mantegazza fu un instancabile divulgatore di cultura e viaggiatore.
Nel 1869 fondò nel Palazzo Nonfinito di Firenze, sede dell’Istituto di Studi superiori, la prima cattedra di Antropologia e il Museo Nazionale di Antropologia ed Etnologia. Nel 1871, insieme a Felice Finzi fondò la rivista ‘Archivio per l’antropologia e l’etnologia’. Fondatore della Società Italiana di Antropologia ed Etnologia, fu difensore del darwinismo e tra il 1868 al 1875 corrispondente di Charles Darwin.
Paolo Mantegazza morì nella sua residenza estiva di San Terenzo di Lerici.