Antichi mangiari  dal Trecento al Settecento a Firenze e dintorni

Anno/Year 2022
104 pagine/pages
40 illustrazioni/illustrations.
15x21 cm.
ISBN 978-88-3384-143-4
€16.00





Condividi la scheda di questo libro



Altre pubblicazioni di Giovanna Zipoli
Il medico fiorentino Bernardo Torni (1452-1497)

Giovanna Zipoli
Carla Latino

“Antichi mangiari” dal Trecento al Settecento a Firenze e dintorni
Dimore, arredi e banchetti

Questo è un libro particolare nel quale, considerando un certo periodo storico e un dato territorio, si passa da un’arte all’altra, in un mosaico di tasselli al contempo storici, letterari, artistici ed edibili. Gli argomenti, la storia e la preparazione gastronomica sono descritte in base a vari trattati di cucina antica con raffigurazioni inedite di Carla Latino. Degni di nota sono i suggerimenti offerti dalla lettura attenta della produzione artistica o di tracce che rimandano a una vivanda. Sono i particolari pittorici a rivelare o suggerire un’elaborazione gastronomica.
Notevole la varietà delle fonti, tra le quali un’argomentazione, non conosciuta, di Del Riccio sulla famosa cioccolata medicea e un manoscritto inedito dell’Accademia della Crusca.

Il libro nasce dall’intreccio di varie arti, complementari tra loro, che ruotano intorno a dimore e vivande di una certa rilevanza, raccontando il segmento temporale di storia della cucina che va dal Trecento al Settecento.
La peculiarità di questo libro è quella di dare forma, figurazione, ad alcune preparazioni attraverso la rappresentazione grafica, inedita, che ne fa Carla Latino. Il commento storiografico e i rimandi artistici e geografici arricchiscono e completano la ricerca che incuriosisce il lettore attraverso un  fil rouge che prevede il raccordo fra alcune realtà, fatte talvolta solo di tracce e di fonti storiche. Difficile non venir sorpresi da un elemento araldico che diviene tutt’altro da sé, da un particolare pittorico che si trasforma in una preparazione gastronomica.
Da segnalare l’argomentazione, non conosciuta, dell’agronomo Agostino Del Riccio sulla cioccolata medicea e il manoscritto inedito dell’Accademia della Crusca. La “Sezione gastronomica” adatta alcune proposte culinarie, sollecitando il lettore a sperimentarle.
L’indagine si focalizza su Firenze e dintorni per dilatarsi, inevitabilmente, in altre zone della Toscana.

 






Giovanna Zipoli. Nata a Sesto Fiorentino, dove risiede. Laureata in materie letterarie presso l’Università di Firenze, ha continuato gli studi alla Scuola di Perfezionamento presso il Dipartimento di Storia di Firenze. Ha insegnato a lungo. Dopo un periodo di attività di scavo e di studio delle produzioni ceramiche col prof. Guido Vannini, si è occupata di storia dell’alimentazione e di medicina antica in Italia, nel bacino del Mediterraneo e in Europa. Ha dato vita nel 2005 all’Associazione culturale “Arti a tavola-Cultura del convivio” di cui è Presidente. Ha collaborato col Comune di Vaiano (PO), con privati, Enti e Associazioni. è autrice di tre libri: il primo libro, Siamo alle frutte, pubblicato dall’Associazione “Arti a tavola” nel 2011, il secondo, una raccolta di ricette medievali e rinascimentali (in gran parte inedite o poco conosciute), Il convivio dei Signori, ed. Clinamen, 2015 e il terzo, Il medico fiorentino Bernardo Torni (1452-1497) e gli usi alimentari nella Firenze dei Medici, Pontecorboli Editore, Firenze 2020. Attualmente continua le ricerche e collabora con il CSMBR-Pisa in “Forma fluens. Histories of the Microcosm”.


Carla Latino. Nata a Galatone (Lecce), ha conseguito il Diploma presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze. è socia fondatrice della Associazione culturale “Arti a tavola-Cultura del convivio”. Ha collaborato presso la libreria-galleria d’arte di Franco Maria Ricci di Firenze.
Ha partecipato a molte mostre dedicate ai Libri d’Artista presso la libreria Libriliberi di Firenze dove è  presente con un’opera in un catalogo edito nel 2019. Ha realizzato un arazzo dedicato a Dante dal titolo La bocca dell’inferno per il concorso nazionale “Dante, La Divina Commedia: l’Inferno” del 2021, classificandosi al secondo posto. Sta preparando un Codice illustrato sulla storia dei giardini. Si occupa di pittura, di restauro di tessuti antichi e di ricamo; è appassionata di botanica.