Fabrizio Padula e Villa delle Fate

Anno/Year 2021
68 pagine/pages
73 illustrazioni/illustrations.
21x24 cm.
ISBN 978-88-3384-76-5
15.00




Condividi la scheda di questo libro







Altre pubblicazioni di Daniela Petrone
Le architetture di Carlo Cresti

Daniela Petrone

Fabrizio Padula e Villa delle Fate
Frammenti di un sogno

«Noi abbiamo sogni; non è forse tutta la vita un sogno?»: queste parole di Arthur Schopenhauer costituiscono l’emblema del percorso esistenziale di Fabrizio Padula e distillano le chiavi di lettura del libro.
Chirurgo e docente universitario, Padula realizza a Napoli, «mirifico Venetorum stilo», Villa delle Fate che sublima incontri, traguardi professionali ed esigenze pratiche in un’onirica dimensione incantata, rorida di ricordi e passioni, cesellata fra trafori gotici e capricci moreschi.
Analoga la struttura del libro: al testo è affidata l’armonia fantastica suscitata dall’impatto con un complesso architettonico dissonante e spaesante, alle note l’approfondimento della biografia di Padula, l’individuazione delle motivazioni alla base del progetto di Villa delle Fate, stralci di dibattito critico.






Daniela Petrone è architetto, dottore di ricerca in “Storia dell’Architettura e della Città”, docente di Storia dell’Arte. Laureata in Lettere e in Architettura, ha scritto saggi sull’architettura sacra e militare dell’Italia meridionale e sull’architettura del Novecento.
Tra le sue pubblicazioni più importanti sono da ricordare: Italo Gamberini “artigiano dell’architettura” (2010); Le architetture di Carlo Cresti. Scritti e progetti (2011); Carlo Cresti. Architetto e storico dell’architettura (2011).