La geometria sacra del SATOR

Anno/Year 2024
94 pagine/pages
20 illustrazioni/illustrations.
12x19 cm.
ISBN 9788833841953
12.00





Condividi la scheda di questo libro



Altre pubblicazioni di Guido Murdolo
La forma del cielo

Guido Murdolo

La geometria sacra del SATOR
Simbolo operativo e segreto dei costruttori

Com’è noto, il così detto “quadrato magico del SATOR” è una frase palindroma, ovvero che può essere letta indifferentemente da destra a sinistra o da sinistra a destra, dall’alto verso il basso o viceversa, il cui senso è ancora oggi oscuro e fonte di centinaia di mere ipotesi interpretative prodotte dagli studiosi che vi ci sono cimentati. Lo scopo di questa pubblicazione non è tanto quello di rivelare il vero e autentico significato del palindromo, cosa che l’autore stesso ritiene improbabile ma di fornire piuttosto una ulteriore chiave di lettura con nuove ipotesi interpretative e approfondimenti di carattere geometrico, simbolico e costruttivo.

Veramente si sentiva il bisogno di una nuova pubblicazione sul famoso SATOR? Non è forse stato scritto anche troppo su di esso? Forse, ma la tentazione di giocare con quello che è assurto a tutti gli effetti a simbolo di quanto più misterioso e suggestivo ci arriva dal passato è stata insopprimibile, tanto più che, a posteriori, le conclusioni di questa ricerca hanno in effetti prodotto un risultato non solo coerente, ma anche nuovo ed originale.
La prima parte di questo libro è dunque dedicata ad una rapida rassegna di ciò che sappiamo per certo e delle ipotesi interpretative più autorevoli fino ad ora pubblicate, con in conclusione l’idea che è alla base di questo lavoro. Nella seconda parte invece approfondiremo alcuni temi di carattere geometrico, simbolico e costruttivo che rappresentano sia la scintilla che accende l’intuizione sia il substrato sapienziale necessario a dare la giusta forza alle conclusioni. La terza ed ultima parte sarà quindi dedicata proprio a queste ultime, con annessi schemi grafici che le facciano meglio comprendere, nella speranza che esse possano arricchire il bagaglio di spunti di riflessione di chi volesse, novello Parsifal, addentrarsi in questa favolosa “cerca del Graal”.






Guido Murdolo. Nato nel 1966 a Bologna da famiglia calabrese, per esigenze lavorative del padre frequenta i diversi livelli della scuola dell’obbligo in differenti città italiane, tanto da spingerlo a definirsi uno “studente apolide”. Stabilitosi definitivamente in Toscana nel 1980, consegue la maturità classica e la laurea in architettura a Firenze, dove ha vissuto e svolto la professione per molti anni prima di trasferirsi a Empoli, dove attualmente vive e lavora. Dal 2009 al 2017 è stato membro del Comitato Direttivo e Presidente della Fondazione Architetti Firenze, contribuendo a promuovere la diffusione della cultura architettonica e organizzando la formazione professionale degli iscritti all’Ordine provinciale. Attualmente è membro della Commissione Territoriale Empolese-Val d’Elsa istituita dallo stesso Ordine e collabora all’analisi delle problematiche territoriali e urbanistiche della città organizzando numerosi dibattiti sul tema della “città inclusiva”, con particolare attenzione alla sostenibilità ambientale ed alla messa in sicurezza del territorio.
Nella sua prima pubblicazione, La forma del cielo, (Pontecorboli Editore, Firenze 2022) ha condensato anni di studio sulla geometria simbolica applicata all’architettura tradizionale. In questa seconda opera descrive il processo di razionalizzazione di una intuizione, proponendo una interpretazione originale sui possibili significati nascosti del palindromo più famoso, il così detto “Quadrato magico del SATOR”, ovviamente alla luce delle regole della geometria sacra.