The European Garden

Anno/Year 2016
170 pagine/pages
96 illustrazioni/illustrations.
14,8x21 cm.
ISBN 978-88-99695-14-9
18.60




Condividi la scheda di questo libro







Altre pubblicazioni di Mariella Zoppi
Le Voci del Giardino Storico - Glossario
Nel giardino della Bibbia
I giardini di Boboli
Monet e i giardini di Giverny
Firenze Giardini, parchi, ville e piazze
Florence Gardens, parks, villas and squares

Mariella Zoppi

The European Garden

TESTO IN INGLESE
ENGLISH TEXT

For an extremely long period the Mediterranean was the almost exclusive site of western culture. Here, the garden became the idealization of a perfect and immutable world, the reflection of nature. It was a romantic ideal of an aesthetic naturalness blessed by the gods and given to men.
Through the ages, aesthetic taste and garden form changed. Its contours transformed from the cloister, an enclosed oasis of peace far from the suffering of the world, into the exaltation of reason and the capacity of man, the interpreter and measure of all things. Gardens successively became the representation of the magnificence of the man-king who consecrates his triumph and his glory. From the 18th and 19th centuries new values affirmed themselves. The French and Industrial Revolutions transformed social organization and established the basis of a renewed aesthetic sense. Nature, mother of all things, permeated the idea of the garden’s plan, and gradually, entered and became part of the design for cities.






Mariella Zoppi, architetto e paesaggista, è Professore Emerito dell’Università di Firenze, già ordinario di Architettura del Paesaggio, Preside della Facoltà di Architettura e Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Architettura del Paesaggio. Ha insegnato all’Università di Berkeley CA e dal 2017 è JiangFeng Scholar Professor alla Zhejiang Normal University (Cina).
Ha contribuito alla redazione di piani urbanistici fra i quali Firenze, Reggio Emilia, Perugia, Pontedera, Montevarchi, Monterchi e piani di gestione di Parchi culturali (Montalbano/Le colline di Leonardo, Baratti-Populonia/I metalli degli Etruschi); ha progettato parchi e giardini in Italia e all’estero, fra i quali il bacino remiero a Casteldefels per le Olimpiadi di Barcellona e il Giardino toscano all’Orto botanico di State Island, NY.
Ha pubblicato monografie e saggi sulle vicende urbanistiche fiorentine e sui temi del verde. Tra le pubblicazioni si ricordano i tre volumi di Progettare con il Verde (Firenze 1989-1992, r. 2006 con testo in inglese) premiati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Storia del giardino in Europa (Bari 1995, r. 2009 con testo inglese), Beni culturali e comunità locali (Milano 2007), Piante, fiori e profumi della Bibbia e Le Colline di Leonardo (Firenze 2009), Paesaggio in Toscana. Il più umano di questi mondi (Firenze 2012), La villa, il giardino, il paesaggio. Un parco per gli Archivi Europei a Villa Salviati (Firenze 2012), Le Voci del Giardino. Glossario Utile (Firenze 2015), Il giardino di Monet a Giverny (Firenze 2017), Vivere i centri storici. 50 anni dalla Commissione Franceschini (Firenze 2017), Paesaggi d’Autore in Toscana, Firenze 2018; Zhejiang: il tempo e le acque (Firenze 2918), La lunga storia della legge urbanistica del ’42 (Firenze, 2018), Firenze. Giardini, parchi, ville e piazze (Firenze 2019)