Firenze Giardini parchi ville e piazze

Anno/Year
218 pagine/pages
160 illustrazioni/illustrations.
12x19 cm.
ISBN 978-88-3384-053-6
18.00



Condividi la scheda di questo libro







Altre pubblicazioni di Mariella Zoppi
Le Voci del Giardino Storico - Glossario
Nel giardino della Bibbia
The European Garden
Monet e i giardini di Giverny

Mariella Zoppi

Firenze Giardini, parchi, ville e piazze

Molti sono gli scritti che raccontano la storia di Firenze attraverso le sue architetture, meno frequenti sono quelli che propongono la conoscenza della città partendo dalla descrizione dei suoi giardini, delle sue piazze alberate e dei suoi parchi. Firenze è ricca di verde: nella città antica si incunea fra i palazzi, appare romanticamente dietro mura di pietra e si mostra nelle forme auree del Rinascimento, ma non meno notevole è la magniloquenza borghese nelle espansioni ottocentesche con le piazze alberate, con il grande parco delle Cascine e le dolci curve del Viale dei Colli, progettate e realizzate per dare un’adeguata cornice alla capitale del regno d’Italia. E poi, ci sono le colline punteggiate di ville in cui per secoli hanno preso forma i desideri dei Signori di Firenze dai Medici ai Lorena o si sono materializzati i sogni degli “inglesi” che a cavallo fra Ottocento e Novecento le hanno popolate nella ricerca di una perfezione classica che solo la bellezza di questi luoghi poteva suggerire. Qui, l’aspirazione alla bellezza si materializzava nei giardini “all’italiana”, dove la ricerca dell’armonia fra l’uomo e l’universo trovava nel rigore delle geometrie la possibilità di esprimersi in linguaggi più familiari fra siepi modellate dall’arte topiaria, pergole, vasche d’acqua e incantevoli panorami.
Il libro tratteggia immagini di parchi e giardini pubblici e privati, muovendosi fra luoghi e persone, fra artisti e proprietari, nel tentativo di fornire un itinerario culturale gradevole da percorrere e di illustrare la varietà dei tipi e degli stili che compongono la complessità del sistema del verde di Firenze e delle sue colline.






Mariella Zoppi, architetto e paesaggista, è Professore Emerito dell’Università di Firenze, già ordinario di Architettura del Paesaggio, Preside della Facoltà di Architettura e Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Architettura del Paesaggio. Ha insegnato all’Università di Berkeley CA e dal 2017 è JiangFeng Scholar Professor alla Zhejiang Normal University (Cina).
Ha contribuito alla redazione di piani urbanistici fra i quali Firenze, Reggio Emilia, Perugia, Pontedera, Montevarchi, Monterchi e piani di gestione di Parchi culturali (Montalbano/Le colline di Leonardo, Baratti-Populonia/I metalli degli Etruschi); ha progettato parchi e giardini in Italia e all’estero, fra i quali il bacino remiero a Casteldefels per le Olimpiadi di Barcellona e il Giardino toscano all’Orto botanico di State Island, NY.
Ha pubblicato monografie e saggi sulle vicende urbanistiche fiorentine e sui temi del verde. Tra le pubblicazioni si ricordano i tre volumi di Progettare con il Verde (Firenze 1989-1992, r. 2006 con testo in inglese) premiati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Storia del giardino in Europa (Bari 1995, r. 2009 con testo inglese), Beni culturali e comunità locali (Milano 2007), Piante, fiori e profumi della Bibbia e Le Colline di Leonardo (Firenze 2009), Paesaggio in Toscana. Il più umano di questi mondi (Firenze 2012), La villa, il giardino, il paesaggio. Un parco per gli Archivi Europei a Villa Salviati (Firenze 2012), Le Voci del Giardino. Glossario Utile (Firenze 2015), Il giardino di Monet a Giverny (Firenze 2017), Vivere i centri storici. 50 anni dalla Commissione Franceschini (Firenze 2017), Paesaggi d’Autore in Toscana, Firenze 2018; Zhejiang: il tempo e le acque (Firenze 2918), La lunga storia della legge urbanistica del ’42 (Firenze, 2018).