La Massoneria di Lino Salvini

Anno/Year 2013
120 pagine/pages
11 illustrazioni/illustrations.
14,8x21 cm.
ISBN 978-88-97080-41-1
€13.00



Condividi la scheda di questo libro







Altre pubblicazioni di Guglielmo Adilardi
Massoneria Femminile
Giuseppe Meoni (1879-1934)
Filippo Brunelleschi
I marchi sul Palazzo Pazzi
Massoneria e Chiesa Cattolica

Guglielmo Adilardi

La Massoneria di Lino Salvini
Cultura, trasparenza e società civile (1970-1978)

Vent’anni dopo la pubblicazione del libro collettaneo sulla poliedrica personalità di Lino Salvini, l’Istituto ha sentito la necessità di ripercorrere e di approfondire le aspirazioni e gli intendimenti della Gran maestranza salviniana, con il distacco temporale necessario per un’analisi più puntuale e documentata…Ecco, pertanto, svelato il compito ed il passaggio di “testimone” affidato alroboviro dell’Istituto, che a distanza di trenta anni ricostruisce con il presente saggio unicamente l’impegno culturale del tempo salviniano, con il distacco storico necessario per descrivere, e mai giudicare, le vicende che si protrassero per circa i nove anni di Gran maestranza di Salvini. Inoltre, Guglielmo Adilardi, con questa nuova opera, sembra vo-glia significae che non tutto ciò che si tentò e fece in quegli anni, ormai lontani, andò perduto. In fondo, a leggere bene tra le righe, emerge un filo erde della tradizione massonica fatta propria da Salvini e recuperata in parte anche dall’operatività dei Gran Maestri succedanei, per cui, sotto molta cenere, giace ancora la scintilla di Prometeo, la quale per l’Istituto è, e sarà sempre, il risveglio culturale degli italiani, per un’Italia ventura e non di avventura. 






GUGLIELMO ADILARDI (Meolo, VE 1948). E’ laureato in giurisprudenza con una tesi in Diritto Ecclesiastico. Giornalista. Sue recensioni su Arkete, Camicia Rossa, Delta, Laboratorio, Nuova Antologia, Hiram di cui fu redattore di “Note e recensioni”. Ha promosso in Prato convegni di studio (nel 1989,’90,’91) in collaborazione con il Centro per la Storia della Massoneria di Roma, con lo storico Aldo A. Mola, su Giuseppe Meoni (1879-1934), Giuseppe Mazzoni (1808-1880), e in occasione del ventennale dell’incontro di Savona tra il Gran Maestro Giordano Gamberini e don Rosario F. Esposito.
E’ autore di un saggio: Un’Antica condanna: le origini di un conflitto tra Chiesa Cattolica e Massoneria, Volume I (Bastogi. Foggia, 1989). E’ autore del saggio: La chiave massonica per l’interpretazione del Flauto Magico nel volume collettaneo curato da Aldo A. Mola: Mozart il Maestro (Edito da Toso, Torino, 1991).
Il Centro Studi sulla Letteratura Belga di Lingua Francese dell’Università di Bologna, ha pubblicato nel 1995 il saggio: Eléments pour une interprétation ésoterique de la “Legende de Thyl Ulenspiegel” de Charles De Coster Beloeil. Il Centro de Estudios Historicos de la Masoneria Espanola dell’Università di Saragoza, diretto dal prof. José A. Ferrer Benimeli, ha pubblicato nel 2000 il saggio: La significativa presenza di sacerdoti nelle Logge massoniche del Granducato della Toscana in epoca napoleonica. Ha pubblicato: Un sacerdote massone: Antonio Jerocades (1738-1803). Edizioni Polistampa (Firenze, 1999), della quale è direttore della Collana “Massoneria”. Ha pubblicato Memorie di Giuseppe Mazzoni (1808-1880) L’uomo, il Politico, il Massone (1808- 1861). Volume I. Pacini Editore, Pisa, 2008. A vent’anni dalla pubblicazione di Un’Antica condanna Vol. I, edita: Chiesa cattolica e Massoneria: antiche lotte-nuovi orizzonti. Bastogi Ed. Foggia, 2009. Per Angelo Pontecorboli Editore: Massoneria Femminile. La nascita delle Stelle d’Oriente in Italia. Firenze, 2010; per lo stesso: Giuseppe Meoni (1879-1934). Maestro di Libertà.Firenze, 2011; La Massoneria di Lino Salvini, Cultura, trasparenza e società civile (1970-1978), Firenze 2012; Filippo Brunelleschi uomo del Rinascimento e la novella del Grasso legnajuolo, Firenze,2012. In Firenze ha promosso nel 2011 per il 150° dell’Unità d’Italia il convengo Trono e Altare – Esercito e Popolo alla villa di Poggio Imperiale con lo storico Aldo A. Mola ed il Colonello di Stato Maggiore Antonino Zarcone. Per i Tipi di Laterza ha pubblicato, Ferdinando Martini. L’Uomo, il Letterato, il Politico. Bari, 2012. Nel 2013 sempre per i Tipi Pontecorboli ED. I Marchi sul Palazzo Pazzi- La sede massonica nella Firenze Capitale con un saggio introduttivo di Giovanni Cherubini. Alcune delle sue opere sono state tradotte in francese, spagnolo, inglese.