Architettura etrusca

Anno/Year 2017
208 pagine/pages
120 illustrazioni/illustrations.
15x21 cm.
ISBN 9788899695545
€18.50



Condividi la scheda di questo libro







Altre pubblicazioni di Maurizio Martinelli
Il giardino nel Mediterraneo antico
Giardino e sacro nell’Italia preromana
Le piante nell’Italia antica
Il giardino nell’antico Egitto e nel Vicino Oriente
Dai giardini dell’Etruria agli horti romani
Profumi, incensi e piante nel mondo antico

Maurizio Martinelli

Architettura etrusca
Esempi e ricostruzioni

 L’architettura degli edifici di interesse archeologico è un settore di indagine capace di offrire dati di grande importanza tecnica, storica e sociale; essa richiede dunque un’analisi attenta di livelli d’informazione tra loro intersecanti, dove l’esame delle strutture e del loro contesto di rinvenimento, l’analisi architettonica e funzionale vanno ad aggiungersi alla contestualizzazione dell’edificio nel panorama di civiltà, economico, sociale, conflittuale, tecnologico di cui faceva parte.
Il territorio etrusco offre una vasta casistica di edifici destinati ai vari usi pubblici (templi, palazzi reali, sacelli, fortezze, luoghi di riunione civile) e privati (abitazioni, luoghi produttivi) la cui tipologia subisce una profondissima evoluzione dell’arco del millennio tra il X ed il I sec. a.C.; una selezione di edifici permette di esemplificare sia la complessità d’analisi del sito specifico, sia la ricchezza d’informazioni ottenibili dall’analisi della tipologia edilizia, dai suoi dettagli costruttivi e dalla sua contestualizzazione.
L’analisi diacronica di questa pur sommaria campionatura di edifici dell’Etruria e l’esemplificazione di alcuni esempi di ricostruzione – sia grafica che virtuale o fisica a grandezza naturale – apre anche ad alcune considerazioni metodologiche su come ricostruire – virtualmente e/o fisicamente – gli edifici del passato, ricorrendo, anche a tecniche come l’archeologia sperimentale o le restituzioni digitali 3D.






Maurizio Martinelli

Maurizio Martinelli, laureato in Etruscologia all’Università di Firenze, ha preso parte a scavi archeologici organizzati da Università e Musei, partecipando a vari convegni nazionali ed internazionali di tema storico e archeologico. Responsabile della Posizione Musei, promozione e valorizzazione del sistema museale regionale della Regione Toscana, è socio dell’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria, della Società Italiana di Antropologia ed Etnologia, ed ha aderito in passato alla European Archaeologists Association.
Corrispondente della rivista di architettura “Arkos – Scienza e restauro” e collaboratore della rivista “L’Universo” dell’Istituto Geografico Militare, ha scritto numerosi testi tra volumi monografici, contributi in opere collettive ed articoli, sul tema dei beni culturali e, in particolare, archeologici; tra i suoi libri: Gli Etruschi – magia e religione (1992); La lancia, la spada, il cavallo – Il fenomeno guerra nell’Etruria e nell’Italia centrale tra età del bronzo ed età del ferro (2004); Luoghi etruschi (2006); Spettacolo e Sport in Etruria. Musica, danza, agonismo e rappresentazioni tra Italia e Mediterraneo (2007); Religione e riti in Etruria (2017). Per i tipi di Pontecorboli ha pubblicato: Il giardino nel Mediterraneo antico. Egitto, Vicino Oriente e mondo ellenico (2012); Giardino e sacro nell’Italia preromana. Vegetazione, paesaggio tra cultura e religione (2015); Le piante nell’Italia antica. La selezione dalla preistoria agli Etruschi e le piante legate agli dèi ed alle offerte sacre (2016); Dai giardini dell’Etruria agli horti romani. La nascita del giardino nell’Italia antica (2016); Il giardino nell’antico Egitto e nel Vicino Oriente (2016); Profumi, incensi e piante nel mondo antico (2017).