Paola Maresca

Giardini della meditazione e del Paradiso

La macchina allegorica dei giardini orientali è sostanzialmente plasmata dalla profondità del pensiero filosofico e religioso, in una staticità propria dell’animo contemplativo. Nella composizione si coglie il profondo sentimento verso la natura nei suoi multiformi aspetti. Il paesaggio diventa parte integrante del giardino stesso sia come riferimento visivo sia come citazione colta all’interno dello stesso giardino. Ancora oggi nell’era in cui viviamo, i giardini orientali ci affascinano con i loro orizzonti informati da filosofie profonde.






Paola Maresca, architetto e dottore in ricerca è nata a Firenze dove vive e lavora. Fin dai primi anni universitari sviluppa il suo interesse per il simbolismo nell’architettura e nell’arte dei giardini. È autrice di numerosi saggi e articoli su questi temi.
Ha pubblicato: Boschi sacri e giardini incantati, 1997; Giardini incantati, boschi sacri e architetture magiche, 2004; Giardini, mode e architetture insolite, 2005; Giardini, donne e architetture, 2006; Giardini simbolici e piante magiche, 2007; Simboli e segreti nei giardini di Firenze, 2008; Orti e piante magiche, 2009; Giardini e delizie, 2009; Storie, segreti e personaggi nei giardini della Toscana, 2010; Allegorie e meraviglie nei giardini d’Oriente, 2010; Il giardino classico francese dal XVII al XVIII secolo, 2011; Alchimia, magia e astrologia nella Firenze dei Medici. Giardini e dimore simboliche, 2012; La cattedrale di Santa Maria del Fiore a Firenze. Uno scrigno di sapienza, 2016.