Paola Maresca

Il giardino di Versailles
simboli e allegorie

Il parco, che si distende grandioso, con il suo complesso simbolismo è una sorta di testamento segreto dove i vari episodi architettonici e scultorei si pongono come punti salienti di un cammino sapienziale che il Re Sole ha nascosto, con grande maestria, tra i ritmi compositivi della grande allegoria barocca. è significativo il fatto che prima di iniziare i lavori di Versailles il re aveva annotato “Il faut, mon fils, se mettre devant les yeux les vérités dont nous sommes persaudés” .






Paola Maresca, architetto e dottore in ricerca è nata a Firenze dove vive e lavora. Fin dai primi anni universitari sviluppa il suo interesse per il simbolismo nell’architettura e nell’arte dei giardini. È autrice di numerosi saggi e articoli su questi temi.
Ha pubblicato: Boschi sacri e giardini incantati, 1997; Giardini incantati, boschi sacri e architetture magiche, 2004; Giardini, mode e architetture insolite, 2005; Giardini, donne e architetture, 2006; Giardini simbolici e piante magiche, 2007; Simboli e segreti nei giardini di Firenze, 2008; Orti e piante magiche, 2009; Giardini e delizie, 2009; Storie, segreti e personaggi nei giardini della Toscana, 2010; Allegorie e meraviglie nei giardini d’Oriente, 2010; Il giardino classico francese dal XVII al XVIII secolo, 2011; Alchimia, magia e astrologia nella Firenze dei Medici. Giardini e dimore simboliche, 2012; La cattedrale di Santa Maria del Fiore a Firenze. Uno scrigno di sapienza, 2016.