Simboli e segreti nei giardini di Firenze

Anno/Year 2008
136 pagine/pages
103 illustrazioni/illustrations.
14x20 cm.
ISBN 978 88 88461 69 4
€13.80



Condividi la scheda di questo libro







Altre pubblicazioni di Paola Maresca
Orti e piante magiche
Boschi sacri e giardini incantati
Giardini incantati, boschi sacri e architetture magiche
Giardini e delizie
Giardini, mode e architetture insolite
Giardini, donne e architetture
Giardini simbolici e piante magiche
Storie, segreti e personaggi nei giardini della Toscana
Allegorie e meraviglie nei giardini d’Oriente
Il giardino classico francese dal XVII al XVIII secolo
Giardini di Firenze
Alchimia, magia e astrologia nella Firenze dei Medici
Labirinti e giardini filosofici
La Cattedrale di Santa Maria del Fiore a Firenze
Erbe e piante delle dee, regine, alchimiste e maghe
Giardini e principesse
Giardini tra fantasia e immaginazione

Paola Maresca

Simboli e segreti nei giardini di Firenze
Storie, aneddoti, personaggi

I giardini, luoghi intrisi di memorie, rivelano non solo lo spirito dei tempi in cui furono realizzati, ma, e soprattutto, l’animo dei loro artefici e proprietari. Nella città di Firenze, infatti, proprio attraverso i piccoli eleganti parchi, che si celano all’interno delle antiche mura o che impreziosiscono le ondulate colline, si può leggere in filigrana una sorta di second life, fatta di ricordi e sensazioni, che si dipana attraverso i secoli per restituirci un’immagine diversa ed insolita di luoghi più o meno noti. Questo libro non vuole essere una guida ai giardini fiorentini, ma raccontare per tracce leggere, proprio attraverso i giardini, alcuni personaggi e avvenimenti che hanno segnato la storia della città. Un itinerario fantastico dove il giardino è spesso lo scenario privilegiato, ove le emozioni diventano spazio e, come in un grande specchio, si colgono riflessi ed echi del passato in un evanescente palinsesto di memorie.

 

Indice

5 Introduzione
15 Capitolo I - Alchimia e astrologia nei giardini medicei

Un percorso iniziatico nel giardino di Boboli.
La celebrazione del giardino di Venere nella Villa di Careggi
I segreti di Cosimo I nascosti nel giardino della Villa di Castello.
Il Parco di Pratolino: testamento spirituale di un principe alchimista.
La Villa di Poggio a Caiano: la dimora filosofale di Lorenzo il Magnifico.
Le simboliche geometrie dell’Orto Botanico.

41 Capitolo II - Giardini simbolici e allegorici
Feste negromantiche e omicidi nel giardino degli Orti Oricellari.
Palazzo Serristori: un giardino sull’Arno.
Il giardino Corsi: un luogo consacrato all’amicizia.
Echi romantici e simbolismi massonici nel giardino Torrigiani.
Suggestioni arcane nel Parco delle Cascine.
Giardino Stibbert: l’elegante scenario di antichi saperi.
Gli Orti di Parnaso nel giardino dell’Orticultura.
La Grotta della Fata Morgana a Villa Il Riposo.

69 Capitolo III - Gli anglo-fiorentini a Bellosguardo
Un tè all’inglese a Villa Brichieri-Colombi.
La Torre di Bellosguardo: ambito ritrovo della società mondana e cosmopolita.
I fantasmi della Villa di Montauto raccontati da Hawthorne.

77 Capitolo IV - Artisti e letterati in giardino
Villa dell’Ombrellino: dove fiorisce l’ingegno.
Villa Romana: un atelier per artisti.
Musica e arte tra le mura del Convento di San Francesco di Paola.
Un pittore preraffaellita a Villa Lo Strozzino.
Il boschetto sacro di Villa Bellagio.
Villa Medici: un cenacolo di artisti e letterati.
I pomeriggi letterari di Vernon Lee a Villa il Palmerino.
Il rifugio del vate a Villa La Capponcina.
Una principessa nel giardino di Villa Gamberaia.

97 Capitolo V - Il fascino del passato fra riscoperta e invenzione
Il Paradiso in terra a Villa Palmieri.
Villa Gherardo-Ross: la dimora di un’affascinate lady inglese.
Villa La Torraccia: la cornice fantastica delle ‘Conversazioni Immaginarie’.
Il fascino del Medioevo nel Castello di Vincigliata.
Bernard Berenson: un collezionista d’eccezione a Villa I Tatti.
Un’eccentrica americana a Villa Curonia.
Il belvedere del Giardino Bardini.

115 Capitolo VI - Tra le ombre del tempo: amori, segreti e sepolcri
I passatempi del Cardinale a Villa di Lappeggi.
Villa La Quiete: l’ameno ritiro dell’ultima principessa medicea.
Paolina Bonaparte a Villa Fabbricotti.
Villa Oppenheim-Cora: la lussuosa dimora di una baronessa innamorata.
Il Cimitero degli Inglesi: l’isola dei morti.

133 Bibliografia essenziale
 

 






Paola Maresca, architetto è nata a Firenze dove vive e lavora. Entrando nella redazione della rivista Psicon, diretta da Eugenio Battisti sviluppa il suo interesse per il simbolismo nell’architettura. È autrice di numerosi saggi su libri tra i quali: Lo Stanzino del Principe in Palazzo Vecchio (1980), Firenze. La cultura dell’utile(1984), Alla scoperta della Toscana lorenese. Architettura e bonifiche (1984), La fortuna degli Etruschi (1985), Il giardino romantico (1986), Il concerto di statue (1986), Gli Orti di Parnaso (1989) e articoli su riviste specializzate quali Psicon e Arte dei Giardini. Storia e Restauro. Da alcuni anni in funzione del compito istituzionale del proprio Ufficio si occupa di beni culturali partecipando anche a convegni in Italia e all’estero su questo tema. Ha pubblicato “Boschi sacri e giardini incantati”(1997), “Giardini incantati, boschi sacri e architetture magiche” (2004), “Giardini, mode e architetture insolite”(2005), “Giardini, donne e architetture”(2006), “Giardini simbolici e piante magiche”(2007), Simboli e segreti nei giardini di Firenze (2008) e Orti e piante magiche (2009). Dirige inoltre i Quaderni “Giardino e Architettura”.